Domenico Cascone MiMeZzZ®

Blogger, ghostwriter, social media and communication manager. Blog a cura di Domenico Cascone sulla Politica, la Cultura, l'Informazione, il Turismo e gli Eventi a Sant'Egidio del Monte Albino

Roberto Marrazzo, le ragioni di una scelta.


26 marzo 2008 – Sant’Egidio del Monte Albino(SA)_di Domenico Cascone. Il “tormentone Carpentieri” ha creato sgomento e incredulità tra molti cittadini della città di Sant’Egidio del Monte Albino(SA), i quali si vedranno ora davanti a due scelte concrete:votare o astenersi. Non presenti liste elettorali d’opposizione, all’ Election Day non appena raggiunto il quorum del 50%+1 delle preferenze al voto, Nunzio Carpentieri potrebbe essere già Primo Cittadino insieme alla sua squadra di Consiglieri Comunali. Le ragioni di una scelta da parte dell’ancora Sindaco in carica Roberto Marrazzo, quelle appunto del suo astensionismo, arrivano nel momento giusto: si commenta una contrapposizione, esplicata più volte con parole dure, tra una sana e robusta politica diretta per dieci anni dall’attuale Sindaco, contro il marcio che governerà questo paese. Un manifesto di color giallo, affisso su tutti i muri della città per attirare l’attenzione di passanti, interessati agli sviluppi della politica o semplici curiosi. Un libello piuttosto pungente, di cui si riportano, per amore dell’obiettività, sia una copia dell’insegna, sia il testo integrale.
Cari cittadini,
ritengo doveroso chiarirVi le ragioni reali che, al di là di pettegolezzi vari e ricostruzioni fantasiose, mi hanno indotto a non presentare una lista per le elezioni comunali del 13 e 14 aprile. Occorre distinguere tra gli eventi concitati verificatisi nella mattinata di sabato(ultimo giorno per il deposito delle liste) e quanto accaduto negli ultimi mesi.
Sabato mattino al momento degli ultimi adempimenti a liste completate e a firme di sottoscrizione raccolte, un candidato ha ritirato la propria disponibilità ad essere inserito in lista determinando anche il frettoloso ritiro del candidato Sindaco.
Così a poco tempo dall’orario di scadenza per la presentazione della lista e sotto l’onda di ulteriori ricatti dell’ultima ora, ci siamo trovati davanti ad un bivio: presentare ugualmente una lista con un candidato Sindaco improvvisato oppure dignitosamente rinunciare anche alla luce di quanto accaduto nei mesi precedenti.
Proprio quanto accaduto nei mesi e nei giorni precedenti merita un’accurata riflessione.
Tra mistificazioni, tradimenti e pasticciacci vari è stata consumata un’indegna e vergognosa caccia alla mia persona.
Il candidato Sindaco, ancora ad oggi membro della “MIA” maggioranza, solo su mia sollecitazione meno di un mese fa mi comunicava che non potevo continuare a servire la città da Consigliere Comunale.
Si scopre poi che su questa “ESCLUSIONE” ha lavorato da mesi per comporre la sua lista facendo imbarcare su questa novella “Arca di Noè” maggioranza ed opposizione, fascisti e comunisti, PD e PdL, giovani e vecchi.
Un’insalata mista di pessima qualità o in maniera più edulcolorata, un governo di salute pubblica che sarebbe stato giustificato solo in presenza di un Comune in preda ad una grave crisi istituzionale e morale e non certo per un Ente mai lambito da indagini giudiziarie, con i conti a posto, con risultati notevoli nel campo delle opere pubbliche, dei servizi sociali, della cultura, dela raccolta differenziata e presieduto da un Sindaco che nel corso del suo mandato a rinunciato in favore della Comunità ad oltre Euro 200.000,oo di indennità spettantegli per legge.
In questo contesto i tentativi di composizione della lista e dell’individuazione del candidato Sindaco sono stati resi difficili da questo clima di caccia alle streghe, da riferiti episodi di intimidazione e dai bastoni tra le ruote frapposti da chi cercava di rifarsi una verginità a livello locale.
Solo il grande senso civico di un gruppo di coraggiosi uomini e donne, che ringrazio con grande affetto, aveva consentito la predisposizione di una squadra che con dignità poteva contrapporsi alla lista Nocera – Carpentieri.
Ma gli ultimi episodi verificatisi sabato scorso hanno scosso il difficile e labile equilibrio raggiunto e così abbiamo convenuto con grande senso di responsabilità di non presentare la lista.
Sono e siamo tutti consapevoli della gravità di una simile determinazione che priva i cittadini del diritto di scelta, che mortifica il confronto democratico e la partecipazione, ma era giunto il momento di dimostrare che non vi erano interessi personali da salvaguardare o attaccamento alle poltrone.
Mi auguro infine, ma nutro qualche dubbio che i candidati al Consiglio Comunale escano dalla logica della politica “contro qualcuno” per proporre invece idee e soluzioni tali da far continuare la crescita economico-sociale del Comune di Sant’Egidio avviata in questi dieci anni dall’Amministrazione da me presieduta.
IL SINDACO
Avv. Roberto Marrazzo
Annunci

No comments yet»

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: