Domenico Cascone MiMeZzZ®

Blogger, ghostwriter, social media and communication manager. Blog a cura di Domenico Cascone sulla Politica, la Cultura, l'Informazione, il Turismo e gli Eventi a Sant'Egidio del Monte Albino

Rassegna Stampa

– 31.03.2011 su “Il Mattino” Ed. Salerno – Titolo: “Come eravamo. Amarcord in foto”.
Il Responsabile ai Media ed alla Comunicazione della Pro Loco di Sant’Egidio del Monte Albino dott. Domenico Cascone, in collaborazione con l’Associazione “Come Eravamo” del sig. Pepe Ciro e con il sig. Salvatore Ferraioli, ha organizzato la 1^ Mostra fotografica su Sant’Egidio e le famiglie dal titolo “Come eravamo” nei giorni 3 e 10 aprile 2011 presso l’area pubblica di Piazza Alfonso Pepe, ubicata in San Lorenzo di Sant’Egidio del Monte Albino (SA). Dell’iniziativa promossa dalle due Associazioni locali, ne ha parlato anche l’articolo scritto dal giornalista Agostino Ingenito apparso sul quotidiano di informazione “Il Mattino” di Salerno in data 31 marzo 2011. Il viaggio nel tempo ritrae foto di eventi speciali, di Comunioni, di Matrimoni, di militari di guerra, di cortili del Centro storico, di momenti della festa patronale: ricordi conservati di com’eravamo nella Sant’Egidio del passato. Clicca qui per leggere l’articolo in formato *pdf del 31 marzo 2011 de “Il Mattino” di Salerno.

– 07.11.2010 su “Il Mattino” Ed. Salerno – Titolo: “Sant’Egidio del Monte Albino. Il centro senza Adsl e wi-fi : restano i segnali di fumo”.
Il Responsabile ai Media ed alla Comunicazione della Pro Loco di Sant’Egidio del Monte Albino dott. Domenico Cascone ha commentato, nell’articolo scritto dal giornalista Agostino Ingenito apparso sul quotidiano di informazione “Il Mattino” di Salerno in data 7 novembre 2010, la triste situazione in cui versa il Centro storico di Sant’Egidio del Monte Albino (SA) in merito alle connessioni Adsl e Wi-fi. Nell’approfondimento degno di nota dal titolo “Sant’Egidio del Monte Albino. Il centro senza Adsl e wi-fi : restano i segnali di fumo”, Domenico Cascone ha dichiarato con una certa amarezza che, a causa delle posizione geografica, il borgo pedemontano non verrá cablato nel prossimo futuro perché considerato non in linea con le esigenze economiche e di mercato della Compagnia telefonica “Telecom Italia S.p.A.”. Clicca qui per leggere l’articolo in formato *pdf del 7 novembre 2010 de “Il Mattino” di Salerno.

 

 

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: